Autore: federicomagrin

Pensieri irrequieti

Lascia un commento
Aforismi

1. La professione e l’occupazione La ripetizione iterata quotidianamente porta ad un innalzamento del proprio standard nei rispetti dell’azione compiuta – e per converso l’assopimento dello spirito, l’annichilimento del giudizio critico nei confronti di una ripetizione incessante e senza scopo. Un atto e un gesto verranno affinati nel loro svolgimento poiché, oltre che guardati con accortezza, saranno stati ripetuti incessivamente, un numero di volte tale da relegarne il movimento dal conscio all’inconscio: creando un substrato-ricordo […]

Pensieri irrequieti

Lascia un commento
Aforismi

1. La ripetizione e la differenza Che cosa rappresenta l’abilità di apprendere una tecnica, di eccellere in un’applicazione ripetuta, rispetto all’agire disinvolto del genio? Forse che l’individuo che si ritrova a ripetere indistintamente e abilmente un gesto in un ambiente predisposto a insegnare tale gesto, non può ambire alla genialità, non può essere egli stesso dotato di genio ed eccellere per tale motivo? O forse che si annida proprio nei meandri del genio quella ripetizione, […]

L’esperienza personale dell’artista tragico

Lascia un commento
Aforismi

A: «Ma che cos’è, in fondo, un’opera d’arte? Cosa un capolavoro? Il compimento di un individuo? L’eccezionalità individuale resa artefatto? Oppure l’espressione superba di un sentire popolare?» B: «Ambedue le cose: è colpo di genio improvviso e trascrizione eccellente di un ideale comune e ripetutamente patito» A: «Quale fine ha allora l’arte, o, meglio, che fine si propone l’artista? Il sollazzarsi con un piacevole divertimento? O forse che egli ripetutamente si propone di esaurire una […]

Pensieri irrequieti

Lascia un commento
Aforismi

L’uomo efflorescente L’uomo non è, ma appare. La sua bellezza è quella di una rosa dagli infiniti petali, che allo sfogliare di uno subito un altro sarà lì a sostituirlo. Infiniti perché i veli che avrà costruito con uno sforzo inane si sovrapporranno l’uno sull’altro, dando consistenza all’apparire ma impedendo di edificare un qualcosa di imperituro. Infatti essi saranno flebili, deboli e facilmente rimovibili dallo stelo che è il suo corpo. Tuttavia egli continuamente si […]